Data o periodo:
Sempre aperto
Località:
Padula
Prezzo a persona:
6€ - 10€ adulti
  • Categoria:
    Escursione indipendente
  • Tipologia:
    Architettura e storia
  • Distanza:
    60 minuti da Palinuro
  • Adatta a bambini:
    Si
  • Accessibilità:
    Scalini
  • Durata:
    circa 1 ora
  • Raggiungibilità:
    Agevole con auto
  • Vestizione:
    Casual

La Certosa di San Lorenzo a Padula è uno dei posti più belli nel Cilento e in Italia. Patrimonio dell'Unesco dal 1988, il monastero di Padula è il complesso monastico più importante in Europa, oltre ad essere la certosa più grande dell'Italia. Una meta indiscussa per gli amanti dell'arte e di storia del Cilento.

La visita alla Certosa di Padula è uno dei luoghi da non perdere durante il soggiorno a Palinuro. Il maestoso e imponente complesso architettonico, simbolo di splendore monastico. Con una superficie di 51mila metri quadrati, tre chioschi, un giardino, un cortile e una chiesa, la certosa è uno dei più maestosi complessi monastici del periodo barocco del Sud Italia e del mondo. Le sue origini risalgo al ‘300, ma solo quando il complesso fu affidato ai monaci dell’ordine certosino, la struttura ha assunto le dimensioni attuali. L’impianto planimetrico rispecchia nella distribuzione e organizzazione degli spazi architettonici la vita religiosa dell’ordine monastico. Si suddivide infatti in due grandi aree: la “casa bassa” più a contatto con il mondo esterno, dove si svolgevano tutte le attività di sostentamento della comunità certosina, e la “casa alta”, con gli spazi della vita comunitaria riservata ai monaci (chiesa, cucina refettorio, sala del tesoro e del capitolo). A questi ambienti si aggiungono le strutture di stretta clausura organizzati intorno al chiosco grande. L’opera più bella all’interno del monastero è sicuramente la scala elicoidale composta da 38 scalini monolitici, che come un ventaglio, salgono all’antisala della biblioteca. Questa scala in pietra risalente alla metà del XV sec è opera di un autore ignoto. La "casa bassa" ospita anche il Museo Archeologico della Lucania Occidentale il cui ingresso è libero. All'interno del museo sono contenuti reperti storici provenienti dagli scavi realizzati nelle necropoli del territorio di Padula e Sala Consilina. Tra i reperti compaiono i corredi tombali dell’età del ferro con ceramica d’impasto, armi e oggetti in bronzo e le sepolture di V e IV sec. a.C., caratterizzate dalla presenza di vasi attici figurati.

Richiedi informazioni / prenotazione

Grazie! La tua richiesta è stata ricevuta. Ti risponderemo appena possibile.

Oops! Qualcosa è andato male nella tua richiesta!

Altri eventi/esperienze
Vedi tutti gli eventi